Prima dell’inizio della stagione 1990-1991, Michael Jordan doveva pensare spesso a questo punteggio.
Dopo una stagione da assoluto protagonista, con il record di 69 punti in carriera, i suoi Bulls furono eliminate in gara 7 della Eastern Conference Finals dai rivali di sempre dei Detroit Pistons con questo punteggio.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp

Come fly with me

Come fly with me

Micheal Jordan 1991 Season

93-74

Prima dell’inizio della stagione 1990-1991, Michael Jordan avrá ripensato spesso a questo punteggio.

Dopo una stagione da assoluto protagonista, con il record di 69 punti in carriera, i suoi Bulls furono eliminate in gara 7 della Eastern Conference Finals dai rivali di sempre dei Detroit Pistons con questo punteggio.

 

 

Le famose “Jordan Rules”, il gioco fisico e agressivo professato dai Bad Boys, avevano avuto ancora una volta la meglio.

Ma le cose stavano per cambiare.

 

1991

All’inzio della stagione 1990-1991 i Chicago Bulls erano una squadra in missione.

Il roster della stagione precedente era stato confermato e, grazie alla leadership di Michael Jordan, i Bulls ribadirono il loro status di contender.

Se la fame di vittorie di Micheal Jordan non era una novitá qualcosa di nuovo c’era…

In quella stagione ci fu il debutto delle Air Jordan VI.

 

THE SIX

Sull’ Air Jordan VI Michael Jordan diede specifiche direttive.

Per prima cosa, una toe pulita, quindi Tinker Hatfield si assicuró che avessero un rinforzo attorno alla toe. MJ ebbe problemi ad indossare gli ultimi cinque modelli, quindi Tinker progettó due fori sulla parte superiore della tongue e un loop sul retro, definendolo “uno spoiler” perché MJ voleva che l’heel tab fosse posizionata in modo che non colpisse il suo tendine di Achille.

 

L’Air Jordan 6 è stato il secondo modello ad avere una clear rubber sole.

L’ultimo tocco che Tinker diede è stato incorporare il numero “23” nel design della scarpa.

 

THE CHIP

La stagione si concluse con la vittoria dei Bulls contro i Lakers di Magic per 4-1.

 

 

Fu il passaggio del testimone ; la NBA aveva un nuova stella adesso.

Il primo titolo della carriera di Michael Jordan, di Phil Jackson e per i Chicago Bulls.

Fu una delle migliori stagioni di sempre per MJ che oltre al titolo vinse :

  • MVP della Regular season
  • MVP delle Finali
  • 5 titolo consecutivo di marcatore
  • All-NBA First Team
  • NBA First Team Defense.

 

 

Ma fu Gara 4 a regalarci un leggendario sneaker moment.

Bloccato da un alluce destro slogato prima della gara 4 delle finali NBA del 1991, Michael Jordan improvvisò. Tranció una fessura sulla famosa clean toe della sua Air Jordan VI destra, riducendo così la pressione della scarpa sul piede.

 

 

 

Quella stagione fu il primo passo per MJ ed i Bulls verso il dominio totale della NBA per i prossimi anni.

COME FLY WITH ME …

DON'T FOLLOW. BE THE FIRST.

Get updates on collections, trends and special releases

LEGAL AREA
  • Privacy Policy
  • Cookie Policy
  • Terms & Conditions
  • Shipping & Returns
  • Service Updates
FOLLOW US
PAYMENT METHODS

Payment Methods

  • Privacy Policy
  • Cookie Policy
  • Terms & Conditions
  • Shipping & Returns
  • Service Updates
PAYMENT METHODS

Payment Methods